Buoni Spesa per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità: avviso pubblico per la concessione – Dal 28 aprile e con scadenza 5 maggio 2021

Si rende noto che con delibera n. 45 del 23/4/2021, la Giunta Comunale ha stabilito di destinare quota parte del finanziamento assegnato al Comune di San Clemente ai sensi dell’articolo 112 bis, comma 1, del D.L. 19 maggio 2020, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020 n. 77 e dell’articolo 2 del decreto legge 23 novembre 2020, n. 154, alla concessione di buoni spesa per acquisto di generi alimentari e di prima necessità a favore di nuclei familiari in possesso dei requisiti indicati nel presente Avviso.

 

icon-1728552_1280

 

Ogni buono spesa è pari ad euro 20,00. I buoni spesa sono finalizzati a soddisfare bisogni primari ed essenziali (acquisto generi alimentari e di prima necessità).

 

Il buono spesa non è in alcun modo monetizzabile e deve essere speso entro il 31 luglio 2021 presso gli esercizi commerciali che hanno già aderito o che aderiranno all’iniziativa, il cui elenco è reperibile sul sito istituzionale dell’Ente: http://www.sanclemente.it/covid-19-misure-urgenti-di-solidarieta-alimentare-elenco-esercenti/

 

I buoni spesa non rappresentano moneta legale per cui non è previsto resto e la spesa dovrà corrispondere ad un importo pari o superiore al valore del buono stesso.

 

Per accedere al buono spesa, gli interessati, che dispongono dei requisiti richiesti, dovranno compilare il modulo disponibile al seguente link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdqbkvNW4UppPFepX0BxHi6NnrE1FfOcNuBJn52PenMDD3nLg/viewform?vc=0&c=0&w=1&flr=0

 

Modalità di presentazione della domanda

 

  • La domanda va compilata da UN SOLO componente il nucleo familiare così come risultante dallo Stato di Famiglia ed UNA SOLA VOLTA.
  • Chi compila la domanda inserirà i dati dell’intero nucleo familiare (quindi deve inserire anche  i dati di sé stesso).
  • PER CIASCUN COMPONENTE DEL NUCLEO FAMILIARE DOVRÀ ESSERE SPECIFICATA L’EVENTUALE SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO DETERMINATO DALL’EMERGENZA CORONAVIRUS (quali: perdita di lavoro, attività chiusa per decreto, interruzione contratto in essere, ecc.).
  • Nulla invece andrà descritto per il componente del nucleo familiare che non ha modificato il proprio status economico. Le domande verranno evase sulla base della data e dell’ora di arrivo.
  • Non è possibile correggere la domanda una volta inviata; se ci si accorge di aver compiuto un errore può essere avanzata una nuova domanda. Nel caso di trasmissione di più domande da parte dello stesso nucleo familiare, viene considerata l’ultima richiesta inviata e con ciò perdendo la priorità acquisita con la prima domanda.
  • Compilata la domanda al termine della procedura basterà cliccare su INVIO e il sistema acquisirà automaticamente la domanda e ne invierà copia all’indirizzo email dell’utente registrato nella domanda. A quel punto la procedura è completata ed è sufficiente chiudere il browser.

 

Tempi di presentazione della domanda

 

Le domande possono essere presentate nel seguente periodo:

a decorrere dal 28/4/2021 fino e non oltre il 5/5/2021, con scadenza alle ore 12.

 

Le domande pervenute oltre tale orario non saranno prese in considerazione, salva l’ipotesi di decisione dell’amministrazione di prorogare, eventualmente, la data di chiusura e/o riaprire i termini dopo la data di chiusura.

 

Chi può presentare la domanda

 

Possono compilare ed inviare la domanda coloro i quali hanno ricevuto una variazione, in negativo, della propria situazione economica a causa della Emergenza Coronavirus e che posseggano, altresì, i seguenti requisiti:

 

nuclei familiari residenti nel Comune di San Clemente che abbiano avuto un reddito complessivo netto, di fatto e concretamente percepito nel mese di marzo 2021 a qualunque titolo (stipendio, ammortizzatori sociali, reddito di cittadinanza, pensione, reddito da lavoro autonomo etc.) inferiore a:

 

€. 800,00 per nuclei composti alla data del 31 marzo 2021, da un solo componente;

€. 1.000,00 per nuclei composti alla data del 31 marzo 2021, da 2 componenti;

€. 1.200,00 per nuclei composti alla data del 31 marzo 2021, da 3 a 4 componenti;

€. 1.500,00 per nuclei composti alla data del 31 marzo 2021, da 5 o più componenti.

 

Il reddito complessivo è riferito a tutti i componenti residenti nella famiglia anagrafica al 31/03/2021; per i lavoratori autonomi si considera il reddito di fatto percepito/stimato, il quale va autocertificato secondo i principi indicati al seguente paragrafo “Valenza e controlli sulle autocertificazioni”.

 

Si precisa, inoltre, che oltre ai requisiti di reddito sopra precisati, per aver diritto ai buoni spesa è altresì necessario che il nucleo familiare nel suo complesso non disponga, al 31/03/2021, di alcuna disponibilità finanziaria ulteriore, quali somme in conto corrente e/o fondi e/o altri investimenti pari o superiore ad euro 20.000,00 (ventimila/00).

 

Valenza e controlli sulle autocertificazioni

 

La compilazione e l’invio della domanda compilata valgono come autocertificazione, ai sensi degli artt.46 e 47 del d.P.R.445/2000.

 

I controlli sulle autocertificazioni verranno effettuati dai competenti uffici comunali, in collaborazione con la Guardia di Finanza. Si rammenta, a tal proposito, che chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso nei casi previsti dal presente testo unico è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia. La sanzione ordinariamente prevista dal codice penale è aumentata da un terzo alla metà.

 

Colui che compila il modulo si assume la responsabilità delle dichiarazioni ivi contenute.

 

Criteri di priorità nell’assegnazione dei buoni spesa

 

Qualora le risorse finanziarie rese disponibili non siano sufficienti a soddisfare tutte le richieste verrà data priorità secondo il seguente ordine:

  1. l’Ufficio Servizi Sociali utilizzerà criteri che individuano la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di ulteriore sostegno pubblico (cassa integrazione, reddito di cittadinanza, assegno di disoccupazione, ecc.);
  2. soggetti assegnatari di ulteriore sostegno pubblico (cassa integrazione, reddito di cittadinanza, assegno di disoccupazione, ecc.) con ordine di priorità dato valutando l’entità e le caratteristiche dell’ulteriore sostegno di cui sopra;
  3. maggior numero di componenti;
  4. nuclei con maggior numero di figli minori.

 

I buoni alimentari saranno concessi, sino ad esaurimento della somma messa disposizione del Comune di San Clemente.

 

Per informazioni o supporto alla compilazione è possibile telefonare al seguente numero 0541.862470 dalle ore 9 alle ore 12, dal lunedì al venerdì.

 

AVVISO COMPLETO – Buoni Spesa

 

Cerca nel sito:

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

Biblioteca "G.Tasini"

Biblioteca

Teatro comunale "G. Villa"

Teatro comunale
COMUNE DI SAN CLEMENTE Piazza Mazzini n. 12 - 47832 - San Clemente (RN) - tel. 0541 862411 - fax: 0541 489941 - segreteria@sanclemente.it P.IVA 01528130402 - CF 82009450402 - Posta elettronica certificata: comune.sanclemente@legalmail.itAgID - Dichiarazione di accessibilità
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito | Privacy Policy