Pensionati residenti all’estero: IMU e TARI 2021 ridotte

Legge n. 178/2020: art. 1 comma 48. “A partire dall’anno 2021 per una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o data in comodato d’uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall’Italia, l’imposta municipale propria di cui all’articolo 1, commi da 739 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, è applicata nella misura della metà e la tassa sui rifiuti avente natura di tributo o la tariffa sui rifiuti avente natura di Legge del 30/12/2020 n. 178 – corrispettivo, di cui, rispettivamente, al comma 639 e al comma 668 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147, è dovuta in misura ridotta di due terzi.”.

 

Anno 2021

La nuova normativa non fa più riferimento ai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all’Aire ma solo a “soggetti non residenti nel territorio dello Stato”.

Non si tratta di assimilazione all’abitazione principale ma di una riduzione dell’imposta dovuta nella misura del 50% per IMU e di due terzi per i rifiuti.

 

Condizioni per godere dello “sconto” IMU e TARI,per una e una sola unità immobiliare a uso abitativo:

  • Essere titolare di una pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia ossia pensione per la quale la contribuzione versata in Italia si totalizza con quella versata in un Paese estero. Sono, pertanto, escluse le pensioni italiane, le pensioni autonome italiane e quelle estere. Il Paese estero che eroga la pensione in convenzione internazionale può anche non essere quello di residenza del soggetto passivo a patto che questo non sia l’Italia;
  • L’immobile in Italia deve essere posseduto a titolo di proprietà o usufrutto;
  • Avere la residenza in uno Stato di assicurazione, diverso dall’Italia;
  • L’immobile posseduto in Italia non deve essere locato o concesso in comodato.

 

Come attestare di possedere i requisiti per avere accesso allo “sconto”:

Deve essere presentata la dichiarazione IMU per l’immobile sul quale si applica la riduzione prevista dalla norma, entro il 30/06/2022.

Nella dichiarazione occorrerà barrare la casella “riduzione” ed indicare nello spazio dedicato alle annotazioni che ricorrono i requisiti previsti dall’art. 1, comma 48, legge n. 178/2020.

 

Modalità di presentazione:

– consegna diretta al protocollo dell’Ente in Piazza Mazzini, 12 – San Clemente;

– mediante raccomandata A/R al seguente indirizzo: COMUNE DI SAN CLEMENTE – Ufficio Tributi –  Piazza Mazzini, 12 – 47832 – San Clemente (RN)

– mediante PEC all’indirizzo: tributi@sanclemente.postecert.it

Cerca nel sito:

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

Biblioteca "G.Tasini"

Biblioteca

Teatro comunale "G. Villa"

Teatro comunale
COMUNE DI SAN CLEMENTE Piazza Mazzini n. 12 - 47832 - San Clemente (RN) - tel. 0541 862411 - fax: 0541 489941 - segreteria@sanclemente.it P.IVA 01528130402 - CF 82009450402 - Posta elettronica certificata: comune.sanclemente@legalmail.itAgID - Dichiarazione di accessibilità
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito | Privacy Policy